Monthly Archives: Maggio 2014

23/24/25 maggio 2014 – PUNTOZERO

PUNTOZERO Stage intensivo di teatro 23/24/25 maggio 2014 Sala Consiliare di Villa Rina, Cittadella PD A cura di La società dello spettacolo Organizzatori Centro Risorse Università Territorio e T-Quadra Associazione di Cultura TEMPI Lo Stage si sviluppa in 3 giornate (ven, sab, dom). Orari: ven dalle 16 alle 19 sab dalle 14 alle 20 con pausa di 1/2 ora. dom dalle 10 alle 18 con pausa dalle 13 alle 15. DESTINATARI Lo stage intensivo PUNTOZERO è rivolto a tutti coloro che desiderano sviluppare la propria sensibilità, creatività e capacità di espressione e ad attori. ORIZZONTI L’attore si arrende a ciò che viene da dentro e si manifesta con gesti, emozioni, parole. Il riconoscimento e la consapevolezza della propria realtà profonda lo spingono a rivelarsi attraverso l'autenticita' del gesto e della voce, in un coinvolgente contatto con se stesso, con gli altri (attori – spettatori –esseriumani). L'attore raggiunge l'essenza [puntozero[ quando si mette a nudo e la sua presenza non è una semplice esecuzione ma un concedere tutto se stesso con energia, concentrazione, generosità. Straordinario è il valore dell'IMPROVVISAZIONE poiche' ...

16 maggio 2014 – letture lucreziane

PATRIZIA POVOLO LETTURE LUCREZIANE Itinerario verso la serenità fra razionalità e passione 16 maggio 2014 VILLA RINA ore 21.00 Lettori Maria Chiara Pederzini Nicola Andretta Musiciste Alessandra Dotto - flauto traverso Alessandra Marconato - spinetta DESCRIZIONE EVENTO Nella conferenza verranno presentate una serie di letture commentate a costituire un itinerario attraverso il poema lucreziano orientato  a scoprire alcuni temi salienti dell'opera e al contempo ad apprezzarne il grande fascino letterario. Ne emerge il quadro di un poema profondamente radicato nel contesto storico culturale in cui l'autore vive, vale a dire la Roma, ormai caput mundi, del primo secolo avanti Cristo, città percorsa da inarrestabili trasformazioni del tessuto politico ed istituzionale, ma anche religioso, morale e culturale. Il poeta esprime l'inquietudine del suo tempo, ma al contempo, audace sperimentatore e irresistibilmente portato alla ricerca di nuove forme d'arte e di pensiero, ricerca instancabilmente  un equilibro spirituale  per sé e per i propri lettori. Egli traccia così un itinerario, che è culturale ma al contempo esistenziale,  facendo leva soprattutto sulla sua persuasione dell' irrinunciabile utilità ...